Croazia

Raccontarvi della Croazia come di un luogo fascinoso ed interessante, è sin troppo facile.

Quello di cui è provvista questa lunga striscia di territorio bagnata dal Mar Adriatico, è forse qualcosa di più brillante e stimolante.

La storia tumultuosa e l’imponente bellezza delle sue acque, sono forse le caratteristiche preponderanti e da cui ci si lascia facilmente abbagliare.

Il centro storico di Ragusa (Dubrovnik in croato) è una tappa essenziale qualora si voglia ammirare un borgo patrimonio culturale dell’Unesco dal 1979 e che dopo la distruzione del 6 dicembre 1991 durante la guerra jugoslava, è stato ricostruito in maniera ineccepibile.

Le mura della città dal color ocra che si incontrano con l’azzurro del mare e con i tramonti dalle cromie indescrivibili, sono uno spettacolo irrinunciabile per assaporare in pieno l’atmosfera di questa cittadina costiera.

Le architetture civili più significative della città e le numerose chiese, si affacciano principalmente sulle strade lastricate da cui poi si dipanano, dei deliziosi viottoli in salita, che accompagnano sino alla parte alta della città da cui godere di un panorama mozzafiato. 

Di tutt’altro genere è invece la città di Spalato, dove la presenza di moltissime culture durante la sua storia millenaria, ha inciso profondamente nell’urbanistica di questo luogo davvero magico.

Il complesso storico del Palazzo di Diocleziano è un chiaro esempio dell’influenza romana del IV secolo a.C. ed è considerato la principale attrazione della città. Moltissimi i luoghi interessanti da visitare per poi dirigersi durante il calar del sole sul lungomare, colmo di bei locali in cui bere una cosa e deliziose botteghe in cui comperare prodotti tipici.

Il bel mare e la vita notturna sono forse le motivazioni principali che spingono il turismo di massa a Spalato, in realtà ai miei occhi si è palesata sin da subito come una città dal fascino originale e multietnico.

Visitare la Croazia in piena emergenza sanitaria è stato sicuramente preclusivo al fine di godere di ogni bella cosa che offre questo paese, sperando di riuscire a tornare in tempi migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.